Servizi

Psicoterapia

La psicoterapia è uno strumento di cura, fondamentale come sostegno in periodi della vita maggiormente delicati e per affrontare disturbi nevrotici di lieve entità, ma anche nelle patologie psichiche più gravi che interferiscono ampiamente rispetto alle possibilità di sviluppo personale. Nell'ottica psicodinamica si tratta di percorsi di medio-lunga durata che hanno l’obiettivo di analizzare e far in modo che all'interno della relazione terapeutica l'individuo possa comprendere e emotivamente esperire il proprio funzionamento e la propria modalità di approcciarsi agli altri e alla vita, dando così luogo ad un processo di cambiamento.L’intervento psicoterapeutico non ha una durata prestabilita: questa varia secondo le persone, il tipo di problema e i personali ritmi di maturazione e trasformazione. La psicoterapia può svolgersi con sedute individuali, di coppia, familiari o di gruppo. Oltre ai colloqui clinici, nel caso in cui siano presenti sintomi di elevata gravità (ansia acuta, depressione, deliri, allucinazioni, eccessiva elevazione dell’umore) può essere necessario l’ausilio di una terapia farmacologica, adeguatamente prescritta da uno psichiatra. La terapia farmacologia non si sostituisce al lavoro psicoterapeutico, ma lo affianca per permettere al paziente di portare avanti le normali attività della vita quotidiana e di usufruire di tutte le sue risorse per affrontare il momento critico. La psicoterapia è anche una grande opportunità di crescita. Le persone dopo un proficuo percorso di psicoterapia sviluppano una maggiore consapevolezza del proprio modo di essere e di funzionare. Di conseguenza diventano capaci di operare scelte coraggiose verso la propria autentica realizzazione.

Counselling psicologico

La consulenza è un percorso breve e focalizzato, il cui scopo è orientare, sostenere e sviluppare le potenzialità dell’individuo, promuovendone atteggiamenti attivi, propositivi e stimolando le capacità di scelta. Si tratta di una relazione d’aiuto professionale alla quale ci si rivolge per meglio affrontare un momento o un aspetto difficile dell’ esistenza, in qualunque ambito questo si riveli: dalla vita affettiva a quella lavorativa e sociale. Il suo obiettivo è quello di migliorare la qualità della vita delle persone,sostenendo i punti di forza e la capacità di autodeterminazione dell’individuo.

Interventi rivolti a infanzia e adolescenza

Psicomotricità

Il gioco e il movimento sono i canali espressivi infantili più immediati, attraverso essi è possibile accedere al mondo interno del bambino. La psicomotricità è uno strumento educativo “globale”, che favorisce lo sviluppo affettivo, relazionale e cognitivo del bambino attraverso l'espressività corporea. Si configura inoltre come strumento di prevenzione del disagio, in quanto consente di rilevare precocemente e intervenire su possibili segnali di difficoltà nello sviluppo del bambino. Per i bimbi dagli 0 agli 8 anni è possibile accedere a percorsi di psicomotricità sia gruppali che individuali, a seconda delle necessità del bambino, da professioniste di fiducia presenti sul nostro territorio formate con il metodo Aucouturier.

Psicologia scolastica

Si effettuano percorsi di approfondimento psicodiagnostico per Disturbi Specifici dell’Apprendimento valido per essere convalidato dal Gruppo Disturbi Specifici dell’Apprendimento (GDSAp) della propria ASL di competenza (comprende: il colloquio anamnestico, l'identificazione del QI, la somministrazione di test e prove psicodiagnostiche nei diversi apprendimenti curriculari, la sintesi psicodiagnostica, il colloquio di restituzione e la relazione finale).

Psicoterapia del bambino

La psicoterapia del bambino si pone l’obiettivo di offrire uno spazio empatico al bambino, in cui attraverso il gioco egli possa esprimere i suoi vissuti di disagio ed elaborare nuovi significati e soluzioni, rinsaldando l’autostima e la valorizzazione delle sue capacità. Il gioco, infatti, ha una duplice valenza: da un lato è lo strumento attraverso il quale il terapeuta acquisisce informazioni sul livello di sviluppo mentale del bambino, sulle sue competenze, sulla sua vita affettiva ed emotiva; dall’altro lato è lo strumento con cui si interviene per aiutare il bambino a comprendere ed elaborare le sue difficoltà, sostenendo lo sviluppo del suo pensiero.

Psicoterapia dell'adolescente

La psicoterapia dell'adolescente differisce dalla psicoterapia dell'adulto perchè deve tenere in considerazione che le esigenze e il modo di intendere la vita di un adolescente è profondamente diverso da quello degli adulti e che l'adolescente è in un periodo di transizione molto delicato e crucciale per il successivo sviluppo individuale. Nella terapia dell'adolescente è inoltre necessario sottolineare che il processo individuativo di questo periodo vede fortemente coinvolta la famiglia, nei ruoli dei genitori che si ritrovano in complicate situazioni di conflitto o impotenza rispetto ad un figlio che “non riconoscono più”.

Programma di Potenziamento per Disturbi Specifici dell'apprendimento

La psicologia da molti anni si occupa di Difficoltà di apprendimento proponendo una approccio integrato che tenga conto delle problematiche neurologiche, percettive ed emotive. La difficoltà di apprendimento spesso è accompagnata ad una difficoltà emotiva e i due aspetti sono spesso correlati. Più il bambino percepisce le proprie difficoltà, più si allontana emotivamente dall’apprendere. Alla luce di questo, la dott.ssa Chiara Pennabea propone un programma che tiene conto sia dell’aspetto intellettivo che di quello emotivo e relazionale, ma anche sensoriale, verrà dato spazio anche al potenziamento delle abilità percettive che influiscono sull'apprendimento. Tale intervento consiste da un lato nella somministrazioni di test specifici per valutare le capacità del bambino, osservazione e gioco, e successivamente un potenziamento delle risorse e abilità legate all’apprendimento. Nucleo essenziale del programma è la presa in carico delle difficoltà di lettura, scrittura, e calcolo proponendo un lavoro di recupero e potenziamento delle abilità dei bambini in linea con l’età e con la programmazione scolastica. In età più avanzata si propongono degli spazi di sostegno e accompagnamento nell'esecuzione dei compiti dando ampio spazio all'insegnamento di un metodo di studio personalizzato che possa rendere il ragazzo autonomo nell'esecuzione dei compiti.

Consulenza e sostegno alla genitorialità

Si tratta di interventi a sostegno della funzione genitoriale nell’affrontare problematiche relative al periodo dell’infanzia, della preadolescenza e dell’adolescenza. Diventare genitori mette inevitabilmente sè stessi a confronto con la propria capacità di prendersi cura e la propria storia famigliare. Saper ascoltare e tradurre ciò che il proprio bambino o ragazzo fa o chiede non è un compito facile né tantomeno scontato così come non è scontato che le soluzioni che i genitori adottano siano quelle ottimali. In quest'ottica un genitore coscienzioso può scegliere di mettersi in discussione per migliorare la propria funzione genitoriale e nel farlo è possibile usufruire della consulenza psicologica che possa aiutarlo a individuare con chiarezza “cosa non funziona” e trovare soluzioni per un giovamento del quale possa usufruire sia il genitore, ma anche e soprattutto il bambino o l'adolescente.

Mediazione famigliare

La mediazione familiare è un tipo di intervento che si colloca nell’ambito delle relazioni di aiuto. E’ uno strumento e un contesto in cui la separazione, il divorzio e il costituirsi di nuovi modi di vita trovano modalità e tempi di elaborazione. E’ un percorso volto alla riorganizzazione delle relazioni familiari in situazione di crisi coniugale. Propone un tempo e uno spazio di incontro delle parti in un ambiente neutrale con figure professionali specializzate. Si adopera per ripristinare la comunicazione tra due adulti e sostiene il processo di responsabilizzazione alla genitorialità anche se il legame coniugale si è sciolto definitivamente. Aiuta ad individuare e a considerare i bisogni di tutti i componenti della famiglia, in particolare dei figli, e accompagna le parti a negoziare direttamente i propri accordi, a prendere decisioni sulla crescita, l’educazione e la cura dei figli. Gestisce la conflittualità e la tensione in un’ottica di collaborazione. Offre l’opportunità di agire sui problemi del quotidiano in modo vantaggioso per entrambe le parti nella più totale riservatezza. Si rivolge ai coniugi che hanno deciso di concludere il proprio matrimonio, a quelli che stanno pensando di farlo, a coppie in crisi indecise sul da farsi per un orientamento, alle coppie già separate e/o divorziate che intendono rivedere i propri accordi, a coppie con o senza figli, alle famiglie ricostituite, alle coppie miste.